E-commerce e Pandemia: come le aziende possono adattarsi alla crisi

hello-i-m-nik-8YJxN6kpfwM-unsplash

E-commerce e Pandemia: come le aziende possono adattarsi alla crisi

Quello degli e-commerce è stato il settore che probabilmente ha avuto il maggiore impatto in seguito alla pandemia. Oggi gli italiani sono sempre più connessi e abituati ad acquistare online. Non parliamo solo di biglietti aerei, camere d’albergo o ticket per concerti e eventi, ma anche e soprattutto di beni e prodotti fisici.

In tanti siamo stati costretti, a causa del virus, a cambiare le nostre abitudini di consumo. Ma secondo indagini di mercato a cura del Consorzio Netcomm, il 36% delle persone intervistate al riguardo si è dichiarato soddisfatto dell’esperienza d’acquisto online e di essere intenzionato a continuare a fare la spesa online anche dopo il lockdown.

Proprio per questa ragione, quella di aprire un E-commerce è la strada che dovresti intraprendere se sei titolare di un’azienda o hai un negozio al dettaglio e hai subito grosse perdite nell’ultimo anno.

A conferma di un processo inevitabile e che è stato incredibilmente accelerato dalla pandemia di Covid-19, il 2020 è stato l’anno del boom degli acquisti online.

I numeri fatti registrare sono incredibili: in Italia la spesa complessiva si aggira intorno ai 25 miliardi di Euro (23,4 per la precisione), più di 5 rispetto allo scorso anno. I settori che più hanno giovato di questa crescita sono stati quello del food, dell’abbigliamento, dell’informatica ed elettronica di consumo, dell’editoria e dell’home living.

Abbandona le tue vecchie convinzioni per una nuova esperienza di shopping

Tante aziende, anche quelle che offrono un prodotto o un servizio di nicchia, possono sfruttare i canali digitali per aumentare le loro vendite e raggiungere nuovi clienti in tutto il mondo.

Non serve un esperto per dire che oggi l’e-commerce rappresenta un’opportunità enorme, anche per le aziende meno strutturate e con meno risorse.

Tutto quello che devi fare è abbandonare le tue vecchie convinzioni e immaginare una nuova esperienza di shopping online, cercando di intercettare le abitudini dei consumatori.

Investire nei servizi di delivery/consegna, abituarsi all’idea di una maggiore concorrenza, puntare sull’esperienza d’acquisto e fidelizzare il cliente sono solo alcuni dei paradigmi da seguire per non rischiare di essere tagliati fuori dal mercato.

Far partire un negozio online non è impossibile, ma servono investimenti e competenze, oltre a una precisa strategia di marketing per e-commerce.

Metti il cliente al centro dei tuoi pensieri

Avrai sentito dire che “Il cliente ha sempre ragione”. Questa espressione oggi assume ancora più valore, anche per chi intende passare da un modello di negozio fisico a quello online. Avviare un e-commerce significa andare incontro alle aspettative, oggi sempre più alte dei consumatori. Non solo in termini di qualità del tuo prodotto, ma anche per quanto riguarda l’intero processo di acquisto.

Nell’offrire ai tuoi utenti un’esperienza semplice e gratificante, dovrai accertarti che il tuo negozio online abbia un’alta velocità di caricamento e un design accattivante, ma anche di poter rendere quanto più semplici e snelli possibile i passaggi relativi alle informazioni sui costi spedizione e sul reso del prodotto.

Sai che nell’ultimo anno 4 italiani su 5 tra quelli che hanno acquistato online lo hanno fatto tramite smartphone, tablet o altri device simili? Qualora ci fosse bisogno di dirlo, sappi che il tuo sito eCommerce deve essere perfettamente mobile responsive!

Inoltre, prova a metterti nei panni di un tuo potenziale acquirente. Quale pensi possa essere il più grande ostacolo all’acquisto di un prodotto? Probabilmente la mancanza di fiducia e credibilità! Se sei d’accordo, sai che dovrai puntare su tutto quello che possa amplificare la percezione di affidabilità del tuo brand, utilizzando nel tuo negozio online fotografie di alta qualità, schede prodotto ricche di informazioni dettagliate e, soprattutto, gli strumenti di riprova sociale.

Inserire le testimonianze o le recensioni di chi ha già acquistato nella home page o all’interno delle pagine dei prodotti aumenterà sensibilmente il tasso di conversione del tuo e-commerce.

 

Trasforma i diversi canali e l’analisi dei dati in un’opportunità

Abbiamo visto come l’e-commerce possa essere un modello da seguire per mantenere a galla la tua impresa.
Se un cambiamento così drastico può sembrarti una sfida troppo grande, sappi che il passaggio dal negozio fisico a quello virtuale va oltre il semplice modo in cui potrai presentare il tuo brand. Si tratta di una vera e propria rivoluzione copernicana, che consente al venditore di guardare al proprio potenziale acquirente da nuove e proficue prospettive.

Allora ricorda: più la tua offerta sarà mirata, più sarà facile convertirla in vendita!

Esistono molti strumenti che probabilmente usi tutti i giorni e che possono aiutarti a segmentare meglio il tuo pubblico. In primis, quella che probabilmente sarà la principale fonte di traffico organico o a pagamento verso il tuo e-commerce: Google (o gli altri motori di ricerca), soprattutto se rispondi alle ricerche per categorie di prodotti o hai un buon posizionamento local. Ma ricorda che anche Facebook, Instagram, TikTok possono essere il luogo adatto a mostrare i tuoi prodotti a potenziali acquirenti ed entrare in contatto con loro.

Una buona strategia e-commerce deve prestare particolare attenzione agli insight dei canali social e sfruttare ogni strumento che questi mettono a disposizione, come ad esempio la possibilità di permettere ai follower di acquistare prodotti direttamente tramite le loro piattaforme.

Attraverso una corretta segmentazione e personalizzazione delle offerte potrai dare maggiore potere di conversione al tuo negozio online. Un cliente su due, infatti, considera l’offerta su misura un fattore cruciale per concludere un acquisto online e molti di quelli che hanno comprato una volta su una specifica piattaforma tenderanno a ripetere l’acquisto.

Sfrutta a tuo vantaggio l’analisi dei dati e ottimizza una strategia di marketing per e-commerce per rivolgerti al pubblico che ti conosce già, senza rischiare di spendere gran parte del tuo budget per la ricerca di nuovi clienti!

 

Affrontare al meglio le sfide online

Negli ultimi dodici mesi le transazioni online hanno fatto registrare una crescita esponenziale, soprattutto per quanto riguarda servizi di vendita al dettaglio come cibo, vestiti e intrattenimento.

La comodità di poter ricevere gli articoli desiderati direttamente a casa propria ha cambiato l’esperienza di acquisto per molti dei consumatori, tracciando una netta linea tra il passato e il futuro della vendita online.

Non adeguarsi a questo, rifiutando di definire la propria presenza online e ottimizzare il proprio ecommerce, significa accettare di perdere delle opportunità di vendita.